Gita all’interno del deep web

Image by Gerd Altmann from Pixabay

Il deep web è una zona di internet in cui non si accede con un semplice browser (Chrome, Mozilla , ecc…) ma è necessario Tor, un browser che dovrebbe garantire l’anonimato dell’utente. Il simbolo di questo browser è la cipolla, ogni utente collegandosi ad una pagina web vi accede passando per un centinaio di altri computer in rete, in questo modo non si sa realmente l’origine della connessione e si viene nascosti sotto gli strati della cipolla. Ma che tipologia di siti si trovano al suo interno?

The hidden wiki è la pagina principale del deep web, colei che raccoglie tutti i siti (funzionanti o meno) all’interno del deep web

Dopo aver scaricato Tor per poter navigare sarà necessario collegarsi alla Hidden wiki all’indirizzo:
http://zqktlwi4fecvo6ri.onion/wiki/index.php/Main_Page (link apribile solo da Tor)

La Hidden wiki raccoglie i siti dividendoli per categorie:

  • Forum di discussione
  • Carte di credito clonate/conti paypal rubati
  • Market di prodotti illegali
  • Licenze software
  • Siti come wikileaks
  • Armi in vendita

Vediamo insieme alcune categorie.

Banconote rovinate (truffa)

In questo sito è possibile comprare banconote rovinate, il sistema che sembra molto profittevole in realtà è una truffa. Una volta pagato in bitcoin non si ha modo di fare reclami, un pagamento in criptovaluta si basa sulla fiducia delle parti senza saperne l’identità.

Uno dei business più popolari all’interno del deepweb è la truffa. Numerosi siti si promuovono come venditori di banconote false o rovinate chiedendo corrispettivo in bitcoin apparentemente a prezzi vantaggiosi. Distinguere i venditori “seri” dai truffatori è impossibile essendo protetti dall’anonimato.

Armi

Schermata di acquisto in un sito di armi nel deep web

Numerosi siti vendono munizioni e armi, la cosa interessante è capire in che modo il pacco viene consegnato a casa. Alcuni siti mostrano che il prodotto viene nascosto sotto strati di riviste e pellicole di alluminio ma risulta difficile credere che non vi siano controlli di questo genere.

Droga

Berlusconi market, l’amazon della droga e dei servizi illegali all’interno del deep web

Vi sono poi marketplace in stile amazon in cui è possibile scegliere la categoria dei prodotti, dare recensioni ai venditori e depositare bitcoin sul proprio account.

Silk road il market place più famoso del deep web è stato chiuso dall’FBI nel 2014 con l’arresto del gestore del sito. Questa storia fa dubitare dell’affidabilità di software come Tor, si è davvero del tutto anonimi?

Il sistema di sicurezza all’interno del Berlusconi Market, come nel film Inception non bisogna rivelare a nessuno chi è il totem personale in modo da garantire e proteggere i nostri bitcoin depositati all’interno del sito

Così come silk road esistono molti altri marketplace, affidare ad un sito nel deepweb i propri bitcoin e indirizzi di casa non è affatto consigliabile.

Conclusione

Va comunque detto che oltre a questa tipologia di siti internet vi sono siti come WikiLeaks che offrono documenti o articoli che sul web classico verrebbero censurati. Per quanto riguarda le truffe si possono trovare in qualunque tipo di web per cui bisogna tenere le dovute precauzioni.